Tarbosaurus Dinosauro Carnivoro

Il Tarbosaurus fa parte della famiglia, ormai estinta, di dinosauri teropode tirannosauride che ha abitato l’odierna Mongolia nel Cretaceo superiore più di 70 milioni di anni fa. Alcuni resti di questi misteriosi animali sono stati ritrovanti anche in Cina.

  • Nome : Tarbosaurus vuol dire ” Rettile che Allarma “
  • Scopritore : Maleev nel 1955
  • Classificazione : Saurischia, Theropoda, Tyrannosauridae
  • Reperti : provvengono dall’Asia
  • Alimentazione : Carnivoro
  • Periodo : Cretacico
  • Dimensioni : lunghezza 12 metri, altezza 6 metri, peso 4 tonnellate

TARBOSAURUS BATAAR, LA LUCERTOLA ALLARMANTE

Era un animale che incuteva sicuramente terrore, possente econ una mascella potentissima. Artigli pronunciati ed una cora veloce lo rendevano sicuramente un animale Allarmante.

CARATTERISTICHE DEL TARBOSAURUS

Così come il resto dei componenti della sua famiglia, questo tirannosauride era un grande predatore bipede ovvero avevo solo due zampe su cui camminare. Il Tarbosaurus poteva arrivare a pesare fino a 5 tonnellate. Inoltre, esso era composto da un testa molto grande con circa ben 60 denti.

La testa poteva essere lungo addirittura 1 metro e 30 centimetri. La sua bocca poteva solo aprirsi e chiude senza effettuare nessun altro movimento. Questo animale era dotato di braccia molto piccole rispetto al resto del corpo, tanto che non arrivavano nemmeno alla bocca, e aveva solo due dita con argigli robusti e affilati; per questo motivo camminava solo con le due zampe posteriori.

Nonostante fosse tra i più piccoli dei Tirannosauridi, il Tarbosaurus poteva raggiungere una lunghezza tra i 10 e i 12 metri. Il collo per supportare il peso della testa doveva essere altrettanto grande. Infatti, esso era grande, robusto e a forma di S. Il resto del corpo invece presenteva una forma orizzontale. Per mantenere il peso equilibrato, questo animale era dotato di una coda, lunga, pesante e rigida gli permettava di rimanere in equilibrio, fornendo un contrappeso al resto del corpo.

HABITAT DEL TARBOSAURUS

Grazie alle numerose scoperte che ci sono state, si è potuto scoprire l’habitat doveva viveva questo esemplare di dinosauro. Il Tarbosaurus preferiva abitare in una pianura alluvionale con svariati canali fluviali.

La regione dove esso viveva ad oggi è nota con il nome di Mongolia anche se qualche resto è stato trovato anche in Cina. La zona dove si era sedimentato principalmente questo animale era la Formazione di Nemegt.

Quest’ultima è una zona ricca di canali fluviali e depositi terreni che sta ad indicare un clima prevalentemente umido, alternando però periodi di siccità. In questo tipo di ambiente esso era il primo predatore in cima alla catena alimentare.

Le sue prede erano per lo più erbovori ma anche grandi animali quali l’hadrosauride Saurolophus e il sauropode Namegtosaurus. A causa del suo peso importante e dei suoi arti anteriori corti, si pensa anche che probabilmente non fosse un cacciatore ma che si nutrisse semplicemnte degli scarti e delle carcasse di altre prede lasciate dai dinosauri più grandi. I ritrovamenti del Tarbosaurus in varie età, quindi adulti e giovani, ha permesso di capire anche come quest’ultimi si nutrissero.

I Tarbosaurus di 2/3 anni avevano un cranio più fragile composto da piccoli denti lasciavano spazio a quelli giovani più agili e veloci che cacciavano piccole prede. I subadulti cacciavano prede più robuste e pesanti come gli hadrosauridi, mentre gli adulti caccaviano qualsiasi animale.

Questo tipo di dinosauro carnivoro è cosi conosciuto e abbiamo molte nozioni su di lui poiché ci sono stati numerosi ritrovamenti di crani e scheletri che hanno permesso agli studiosi di capire come e dove vivesse e cosa mangiasse.

CLASSIFICAZIONE TARBOSAURUS BATAAR

Il nome Tarbosaur sta a significare lucertola allarmante mentre bataar il mongolo significa eroe. Questo tipo di dinosauro è stato classificato come teropode, ovvero della sottofamiglia dei Tyrannosaurinae, nella famiglia dei Tyrannosauridae.

Recenti studi, soprattutto sulla sua stuttura scheletrica in particolar modo per il cranio, hanno potuto sostenere che il Tarbosaurus fa effettivamente parte di questa famiglia.

SCOPERTA E RITROVAMENTI DI QUESTO DINOSAURO CARNIVORO

La prima scoperta del Tarbosaurus c’è stata nel 1946 quando un gruppo di paleontologi mongoli e sovietica hanno ritrovato nel deserto del Gobi, più nello specifico nella Formazione del Nemegt in Mongolia, il primo grande teschio e alcune vertebre di un dinosauro.

Circa 9 anni dopo fu proprio il paleontologo Evgeny Maleev ha dare il nome di Tyrannosaurus Bataar al dinosauro di cui erano stati ritrovati gli scheletri anche se con gli anni ha subito delle variazioni di nomenclatura. Altre spedizioni avvenuta nel 1963 e nel 1993, durate entrambe svariati anni, hanno recuperato dal deserto del Gobi numerosi reperti appartenuti ai Tarbosaurus Bataar.

Nel 1960 alcuni piccoli ritrovamenti di cranio e scheletro di teropode ci furono anche Xinjiang, regione della Cina. Circa un quarto dei reperti trovani nella Formazione del Nemegt appartengono al Tarbosaurus. I fossili di quest’ultimo sono stati ritrovati però solo nelle zone del sederto del Gobi in Mongolia e in Cina, zone dalle quali è vietato portare via i resti di questo animali tranne per alcuni saccheggi che sono avvenuti da parte di svariati collezionisti privati. Il 20 maggio 2012 ci fu un’evento a New York in cui venne messo all’asta per 1 milione di dollari un esemplare nonostante ci fosse il divieto nell’area mongola di portare fuori qualsiasi tipo di reperto archeologico.

Si presume infatti che questo esemplare sia stato rubato. In seguito fu aperto un’indagine immediata e si scoprì infatti che i resti erano stati rubati dal contrabbandiere Eric Prokopi. Quest’ultimi infatti fu arrestato per traffico illegale e l’esemplare fu restituito alla Mongolia.

CONOSCENZA NEL MONDO DEL TARBOSAURUS

Il Tarbosaurus è uno dei dinosauri più conosciuti al mondo grazie ai tantissimi ritrovamenti fossili. Questo esemplare di dinosauro carnivoro è diventato protagonista di tantissimi film e documentari. Esso infatti compare in uno speciale della BBC chiamato “Nel mondo dei dinosauri”.

Il Tarbosaurus fa anche da protagonista nei film Spotty il dinasauro 3D e Tarbosaurus, the mightiest ever entrambi prodotti in Cina patria appunto di questo dinosauro.

CURIOSITA’ SUL TARBOSAURUS BATAAR

Tra le varie storie sul Turbosaurus tra le quali quella del contrabbandiere Eric Prokopi ce n’è una analoga che vede come protagonista il famoso attore Nicolas Cage, in un ruolo però opposto a quello di Eric. Non è un film in cui ma ha recitato la una vicenda che lo ha visto in prima persona.

Il noto attore infatti aveva comperato nel 2007 all’asta per un costo di $270.000 un fossile di cranio di un esemplare di Tarbosaurus. Grazie al lavoro svolto dalla Procura di Manhattan si è scoperto che anche questo cranio era stato rubato quindi l’attore ha dovuto restituire allo stato Mongolo il fossile che si era appena aggiudicato all’asta.

Articoli Recenti