Suchomimus Dinosauro Carnivoro e Pescivoro del Cretaceo

Suchomimus-Dinosauro-Carnivoro-800x500

Il dinosauro Suchomimus, nome che vuol dire Imitatore di coccodrilli, è un tipo di animale preistorico estinto. Si tratta di un teropode spinosauride vissuto durante il Cretaceo inferiore, ovvero ben 125 milioni di anni fa nel territorio che oggi viene chiamato Niger.

Il genere include una sola specie ovvero il s. tenerensis che fu descritta da Paul Sereno e il suo team basandosi sul ritrovamento di una parte di scheletro che fu ritrovata nella Formazione Erlhaz. Il teschio era allungato e piuttosto piatto, proprio come possiamo vedere nei coccodrilli moderni.

Da questa caratteristica viene la sua denominazione principale mentre tenerensis si riferisce al luogo in cui è avvenuto il ritrovamento, ossia nel deserto del Ténéré. Secondo il parere di alcuni paleontologi, si tratterebbe della variante africana dello spinosauride europeo Baryonix. Il nome Suchomimus viene talvolta indicato come un sinonimo dello spinosauride Cristatusaurus lapparenti anche se questa specie non ha sufficienti reperti per provarne con certezza l’esistenza e le similitudini.

Come era fatto il Suchomimus?

Il Suchomimus aveva una lunghezza che può raggiungere gli 11 metri mentre il peso può arrivare a 5,2 tonnellate anche se bisogna considerare che lo scheletro olotipo potrebbe non rappresentare un esemplare adulto. Il cranio stretto e lungo del Suchomimus veniva supportato da un lungo collo e grosso collo.

Le zampe anteriori erano forti e resistenti oltre ad essere fornite di artigli su ogni dito, sul primo dito era presente un artiglio più lungo degli altri. Lungo la mediana della schiena del dinosauro c’era una bassa cresta formata da lunghe spine neurali.

Suchomimus_and_Baryonyx
Di Jaime A. Headden (User:Qilong) – http://qilong.wordpress.com/2010/05/21/croc-snouted-lizards-a-mystery-in-gadoufaoua/, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=47668729

Caratteristiche del cranio di Suchomimus

Il Suchomimus tenerensis ha una differenza con gli altri dinosauri teropodi di dimensioni notevoli, si tratta del fatto che il suo muso è lungo e di spessore limitato con le fauci molto strette dotate di un’estensione anteriore della mascella che consente una grande apertura della bocca. Al suo interno ci sono ben 122 denti a forma di cono che terminano a punta, non sono tanto affilati ma hanno una lieve curvatura indietro e con una leggera dentellatura.

Suchomimus_skullcast_aus
Di Matt Martyniuk (Dinoguy2) – Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=3909668

Il muso si allarga sui lati della punta con una rosetta che caratterizza l’aspetto del dinosauro, ci sono poi alcuni denti più lunghi e sono 7 per ogni lato della bocca. Nella parte posteriore c’erano 22 denti per ogni mascella, invece la mandibola ne contava 32 di denti. Con una dentatura così sviluppata e delle fauci grandi proprio come quelle del coccodrillo, le prede del dinosauro Suchomimus non avevano alcuna speranza di sopravvivere una volta catturate.

Come è stato scoperto il dinosauro Suchomimus?

Il paleontologo Paul Sereno, nel 1997, scoprì i resti fossili del dinosauro nella Formazione Errhaz in Niger. Si trattava di un esemplare fossile quasi completo di un teropode carnivoro di grandi dimensioni.

Un grosso artiglio venne estratto durante gli scavi, era quello del primo dito della mano del dinosauro, una caratteristica scoperta grazie al ritrovamenti fatto da David Varricchio.

L’anno successivo Paul Sereno e la sua squadra di ricercatori e scienziati classificarono la specie nominando il dinosauro Suchomimus tenerensis che significa Imitatore di coccodrilli del deserto del Ténéré

Dove viveva il dinosauro Suchomimus?

Il luogo dove è stato trovato il primo e più importante reperto fossile costituito dallo scheletro parziale del dinosauro, era la Formazione Elrhaz che è compresa nel gruppo Tegama. Qui ci sono arenarie di antichi fiumi con un basso rilievo e alcune di queste sono stata nascoste dalla sabbia. Ci sono sedimenti di sabbia più grossa o media ma non ce ne sono di sabbia fine. Il Niger, corrisponde alla zona in cui il dinosauro Suchomimus è vissuto durante il Cretaceo.

Gli strati dei sedimenti hanno dimostrato come ai tempi in cui era in vita questo grande dinosauro, vi erano ampie pianure in cui era presente molta acqua dolce e corsi fluviali che si muovevano rapidamente. Il clima in questo luogo era caldo e umido, un tipico clima tropicale che talvolta attraversava momenti di siccità temporanea in alcune stagioni dell’anno. Insieme ai dinosauri Sichomimus vivevano diverse specie di animali preistorici tra tui le tartarughe, i pesci , gli squali hybodonti, gli pterosauri e i bivalvi di fiume.

Il Suchomimus condivideva gli spazi con alcuni teropodi come il carcharodontosauro Eocarcharia, il noasauride e l’aberlisauride Kryptops. Tra le specie erbivore ce n’erano diverse tipologie come, ad esempio gli iguanodon, inoltre coesistevano anche dinosauri sauropodi come il Titanosauro e i piccoli notosuchi. La vegetazione era molto sviluppata e consisteva in piante di felci, angiosperme ed equiseti.

Il Suchomimus nella cultura di massa

Questo dinosauro dal muso di coccodrillo compare in diversi documentari e film in cui vi sono rappresentati i dinosauri. Libri e riproduzioni si possono trovare facilmente sia sotto forma di giochi per bambini che in altre forme da collezione. Per gli appassionati una t-shirt con la stampa del dinosauro Suchomimus può essere un modo per portare sempre con sé l’antico mondo dei dinosauri.