Deinonychus Dinosauro carnivoro del Cretaceo

Deinonychus-dinosauro-carnivoro-800-x500-dinosauri360
Di Emily Willoughby, (e.deinonychus@gmail.com, emilywilloughby.com) - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=34538149

Il dinosauro Deinonychus prende il suo nome da termini grechi che significano terribile e artigli mentre la specie antirrhopus significa controbilanciare. Questa denominazione è dovuta al fatto che l’animale preistorico presentasse sugli arti anteriori due artigli a forma di falce e piume oltre a possedere una lunga coda con cui si manteneva in equilibrio.

Il Deinonychus è un genere che comprende i dinosauri saurisquios terópodos dromeosáuridos, ovvero le Lucertole corritrici, che fecero la loro comparsa sulla terra verso l’inizio del Cretaceo, all’incirca 115 milioni di anni fa. Si tratta di uno dei più famosi dromeosauri anche se non si tratta della specie più grande che viene occupata dall’Utahraptor, anche se non ci si deve dimenticare che il Deinonychus antirrhopus poteva arrivare a una lunghezza di 4 metri con un’altezza di mezzo metro.

Ma cerchiamo di approfondire la conoscenza di questo antico dinosauro nel suo aspetto, nelle sue abitudini e come si alimentava per comprendere la sua vita e la sua evoluzione fino al momento dell’estinzione.

Come era il dinosauro Deinonychus?

Questo terribile predatore era caratterizzato da un artiglio caratterizzato da una conformazione a falce che era tipico della famiglia a cui apparteneva. Questo strumento gli serviva per uccidere le sue prede o i nemici che osavano attaccarlo. Inoltre sembra che il dinosauro Deinonychus avesse le piume in quanto alcuni resti furono ritrovati con il piumaggio anche se gli studiosi ritengono che non fosse un uccello o comunque non era un animale in grado di volare data la struttura e dimensioni del corpo.

Quindi si pensa che le piume servissero come termoregolatore oltre che permettere un equilibrio maggiore durante la corsa. Inoltre potevano rendere l’animale più aerodinamico, per avere un’idea di come potevano essere utilizzate le piume si può pensare all’utilizzo che né fa uno struzzo dei nostri giorni anche se certamente quest’ultimo non è certo pericoloso come il dinosauro.

Quando e dove è stato scoperto il dinosauro Deinonychus?

I resti fossili che sono stati ritrovati dai paleontologi appartengono alla specie antirrhopus e si trovavano negli Stati Uniti in varie zone tra cui lo Utah, l’Oklahoma, il Wyoming e il Montana. Questo antico animale aveva due braccia anteriori che terminavano con un artiglio a forma di falce che serviva a colpire le prede, nella parte bassa delle braccia vi erano delle piume.

Le zampe posteriori erano lunghe e muscolose, questo fa pensare che fosse un animale molto veloce nella corsa e agile nei movimenti, inoltre i tendini rigidi e le ossa forti e resistenti garantivano un bilanciamento del corpo perfetto. Il paleontologo John Ostrom si occupò di fare ricerche approfondite sulla specie e descrisse con molta precisione il Deinonychus fornendo molti elementi utili a comprendere la sua conformazione fisica e il suo comportamento in vita.

Un ritrovamento importante di reperti fossili appartenenti a questo dinosauro avvenne nella formazione Cloverly Formation ma ulteriori ritrovamenti sono stati effettuati presso il Monte Cedro. In questi luoghi sono stati scoperti anche diversi denti che gli scienziati stanno si sono dati da fare per comprendere a quale specie appartenesse fino a descrivere la nuova specie di D. antirrhopus poi scoperta anche nel Maryland.

Il ritrovamento di un artiglio appartenente al dinosauro Deinonychus antirrhopus è stato fondamentale per comprendere la conformazione anatomica e i metodi di caccia di questo animale preistorico. Questa importante scoperta avvenne negli anni ’60 dal paleontologo John Ostrom, ha fornito una nuova prospettiva che si basa sui tanti fossili scoperti precedentemente nei diversi anni.

Tra le scoperte più evidenti c’è quella che si trattava di animali a sangue freddo e per questo sono stati annoverati tra i rettili anche se le ricerche continuano per stabilire con certezza anche questo dettaglio. I dibattiti tra gli scienziati sono sempre accesi e questo consente di trovare nuovi spunti e indicazioni proprio grazie al confronto delle diverse ricerche e ideologie.

Quali erano le caratteristiche del Deinonychus?

Qualcuno traduce il suo nome come Terrible claw, proprio per i suo artiglio che ricorda una falce situato sul secondo dito degli arti inferiori. Questa è la caratteristica su cui si concentra l’attenzione a prima vista, fin dalla sua scoperta. Esattamente nel 1969, il ricercatore Ostrom, pubblicò la descrizione del Deinonuchus antirrhopus completandola con una monografia molto dettagliata.

Il cranio è a forma triangolare e la bocca conteneva circa 70 denti ricurvi affilati come lame. La punta del muso era stretta sul muso e si allargava verso la parte posteriore della testa. Gli occhi, in questo modo potevano avere una visuale stereoscopica utile per avvistare i nemici in arrivo su diversi lati e le prede da cacciare.

L’artiglio era un’arma da guerra terribile, si tratta di un artiglio che aveva una lunghezza di 120 millimetri, quindi una misura che che poteva arrecare forti danni agli avversari fino a ucciderli per nutrirsene. Inoltre, la tipologia di specie denominata D. antirrhopus, è caratterizzata da una lunga e forte coda che fa da contrappeso migliorando l’equilibrio dell’animale preistorico.

Il dinosauro Deinonychus nei film, cartoni animati, giochi

Nel famoso film Jurassic Park si possono vedere i Velociraptor, queste raffigurazioni furono create sulle caratteristiche dei Deinonychus che in quel periodo fu rinominato Velociraptor antirrhopus per opera di Gregory Scott Paul. I resti di Velociraptor vengono scoperti nella regione del Montana, come viene descritto sia nel libro che nel film. In effetti il vero dinosauro conosciuto come Velociraptor visse nel territorio dell’Asia Centrale.

I dinosauri Deinonychus fanno la loro comparsa anche nel film di animazione, o cartone animato, Alla ricerca della Valle Incantata 7- La pietra di fuoco freddo in cui figurano come nemici dei protagonisti. Nei videogiochi compaiono in Jurassic World Evolution anche se la rappresentazione è scorretta in quanto sono stati realizzati con una cresta sulla testa che in realtà non avevano.